Laser Epilazione

Mai l'epilazione รจ stata cosi conveniente

Chi Siamo

Le Nostre Sedi

Sede di Torino

 

Via XX Settembre, 51

10121 Torino

Tel: 011.5660108

 

 

Sede di San Marco in Lamis

 

Corso del Popolo, 33

71014 San Marco in Lamis (FG)

Tel: 347.0015161

Contatti

EPILAZIONE CON LASER  E LUCE PULSATA MEDICALE

CONSIDERAZIONI GENERALI SULLA EPILAZIONE CON LE APPARECCHIATURE

L’epilazione laser, acronimo di light amplification by stimolated emission of radiation, approda in Italia nei primi anni 90 con un’apparecchiatura laser statunitense, patria del laser in generale.
Oggi siamo giunti ad una generazione laser avanzata con raffreddamento, la cui efficacia è notevolmente aumentata rispetto a quella dei primi apparecchi prodotti.


Nella seconda metà degli anni 90 sul mercato arrivano anche le prime apparecchiature a luce pulsata (IPL). Gli apparecchi a luce pulsata emettono una luce (fotoni) a varia lunghezza d’onda, mediamente tra 500 nm e 1200 nm, mentre il laser emette un fascio di luce con un unico picco di lunghezza d’onda, solitamente intorno a 800 nm. In generale, un pelo dal pigmento molto scuro è più indicato trattarlo con il laser, avendo preponderanza di melanina/cromoforo, che determina il colore nero. Mentre un pelo castano o tendente al biondo, è preferibile trattarlo con luce pulsata, avendo questo tipo di pelo non solo presenza di melanina, ma anche di acqua e di ossiemoglobina. Ecco perché in quest’ultimo caso necessitano più lunghezze d’onda, essendo presenti più cromofori.
Così come la luce emessa ha un colore e quindi una lunghezza d’onda, i pigmenti del pelo, in questo nostro caso, hanno un colore e pertanto una lunghezza d’onda. Il segreto del successo della depilazione sta nel combinare la o le eventuali lunghezze d’onda del pigmento, presenti nella matrice del bulbo pilifero, con la lunghezza d’onda del fascio di luce emessa dall’apparecchiatura.


foto peli 3Gli apparecchi laser o a luce pulsata medicali odierni, sono stati impostati per conseguire il migliore risultato possibile.
Naturalmente, quando parliamo di epilazione, ci riferiamo ad una epilazione permanente e mai definitiva, non essendo il termine definitivo riferibile ad un evento biologico. In biologia e quindi nell’organismo umano nulla è definitivo, i processi cellulari sono vivi e quindi soggetti a dover variare nel tempo.


foto peli 2La luce pulsata o il laser emettono un fascio di luce, detta energia fotonica, e riesce a determinare una foto termolisi, in pratica depilazione, che è massima nella fase anagen, lasciando pressoché intatti i peli che si trovano nella fase catagen e telogen. Dopo aver emesso il flash di luce, il pigmento detto cromoforo lo cattura, e lo convoglia fino alla matrice ove è rappresentato in massima concentrazione. La quantità di peli in fase anagen varia da zona a zona, in ogni caso si attesta intorno al 12-15%. Gli ottimi risultati ai quali ci riferiamo sono ovviamente conseguibili con apparecchiature di primaria qualità e medicali.

EFFETTI COLLATERALI

Solitamente non ci sono effetti collaterali da segnalare, fatto salvo il leggero arrossamento che scompare in poche ore al massimo. Solo nel caso in cui il pelo trattato risultasse lungo, superiore ai 2-3 mm, può determinarsi una piccola ustione che si risolve comunque senza alcun esito permanente.
In caso di pelle molto abbronzata o con presenza di macchie, può determinarsi una concentrazione di luce, determinando una foto termolisi anche sulla pelle abbronzata e/o ancor più sulla macchia. E’ bene valutare e in ogni caso sarebbe opportuno coprire la sede iperpigmentata, durante il trattamento.
Anche i nei vanno coperti durante il trattamento.
Sul seno va evitato il trattamento dei peli qualora si allattasse, potendo iniziare appena terminato di allattare.

FREQUENZA DELLE SEDUTE

La seduta con laser o luce pulsata va praticata su pelle la cui lunghezza dei peli non dovrà essere superiore ad 1 mm.
Il trattamento può essere ripetuto una volta ogni 3 o 4 settimane; fatto salvo i due mesi estivi, potrà essere praticato tutto l’anno.
Qualora si rendesse necessario al fine di ottenere il migliore risultato possibile, il laser o/e la luce pulsata potranno essere combinati nella singola seduta o nel corso dell’intero ciclo di sedute.
Il numero di sedute varia dalla zona e dalle caratteristiche personali, nonché dal sesso di appartenenza. In ogni caso si può affermare che su alcune zone, tipo ascelle ed inguine, possono essere sufficienti 10/12 sedute. Mentre per gambe e viso potranno essere necessarie 15 sedute o talvolta anche di più.